Zone geopatogene: essenza del fenomeno, conseguenze e modalità di eliminazione

È difficile contare quante forze ed energie invisibili influenzano i nostri organismi ogni secondo. Con lo sviluppo attivo delle ultime tecnologie, siamo tutti circondati da migliaia di reti, la cui influenza non passa senza lasciare traccia per i nostri sistemi del nostro corpo.

Ma ci sono anche energie naturali che permeano lo spazio.

Zone geopatogene: essenza del fenomeno, conseguenze e modalità di eliminazione

E se tutti conoscono i campi magnetici in un modo o nell'altro, forse molti non hanno sentito parlare del concetto di zone geopatogene. Il nostro pianeta è fiancheggiato da griglie geobiologiche lungo e trasversalmente, all'intersezione delle quali possono verificarsi accumuli di energia negativa. Sono questi punti che di solito vengono chiamati zone geopatogene che hanno un impatto negativo sulla salute umana. Alcuni esperti sostengono che la maggior parte delle malattie oncologiche sono associate proprio al fatto che di anno in anno una persona sperimenta gli effetti delle radiazioni negative in aree problematiche.

Contenuto dell'articolo

In che modo le zone geopatogene influiscono sulla salute umana?

Almeno ogni persona una volta ha attirato l'attenzione sul fatto che in un'altra istituzione o nell'appartamento di qualcuno sta vivendo un certo deterioramento della salute. E succede anche che pochi anni dopo il trasferimento in una nuova casa, ci sia un urgente bisogno di correre da un terapista o anche da un oncologo. In passato, tali luoghi erano definiti pericolosi, ma oggi molti descrivono il fenomeno come una sindrome di edifici malati.

Il problema è di natura geofisica, che era ben noto ai nostri antenati. Per molti secoli la costruzione delle case ha richiesto un'accurata scelta dell'ubicazione, e in Cina, dove la pratica del Feng Shui è diffusa, si consiglia di iniziare a costruire le fondamenta solo dopo che il geomante ha esaminato l'area. La necessità di identificare le aree problematiche esisteva sia nell'antica Roma che nell'impero russo.

Inoltre, alcuni potrebbero aver sentito storie spaventose secondo cui di generazione in generazione gli abitanti della stessa casa o appartamento morivano per gravi malattie. Questa "eredità" potrebbe essere spiegata se riguardasse solo i parenti. Ma se uno sconosciuto muore improvvisamente a causa della stessa malattia, l'influenza della GPZ è evidente.

Tra i sintomi comuni che indicano la permanenza di una persona in un sito geopatogeno, si possono distinguere i seguenti:

  • insonnia;
  • incubi;
  • sensazione di stanchezza anche dopo il sonno;
  • depressione frequente;
  • sensazione di freddo;
  • bassa efficienzanel trattamento delle malattie.

Inoltre, un sito è certamente geopatogeno se il sito ha un numero maggiore di morti per malattie cardiache, malattie mentali o cancro. Ecco perché, se stai pianificando un reinsediamento, vale la pena identificare e neutralizzare il problema in anticipo, avendo precedentemente scoperto tutti i fatti sull'ambiente circostante.

Località di aree geopatogene

Il concetto di GPZ significa una certa area sulla superficie della Terra, che può avere varie forme e lunghezze. La patogenicità di queste aree sta nel fatto che generano un campo elettromagnetico ad alta frequenza con una lunghezza d'onda pericolosa per la salute umana.

Tra gli oggetti naturali o antropici a noi familiari, le sorgenti di GPZ possono essere:

Zone geopatogene: essenza del fenomeno, conseguenze e modalità di eliminazione
  • ex luoghi di sepoltura;
  • palude;
  • faglie nelle placche tettoniche ;
  • punti di intersezione delle comunicazioni tecniche, come metropolitana, fognature, ecc .;
  • acque sotterranee a qualsiasi profondità.

Inoltre, la cosiddetta rete Hartmann ha un impatto negativo sulla salute. L'intersezione delle linee Hartman forma piccole zone geopatogene poste molto vicine tra loro.

In ogni appartamento, anche il più piccolo, ci sarà sicuramente almeno un'area patogena, perché le linee Hartman si estendono da nord a sud con un intervallo di 2 metri, e da est a ovest - con un intervallo di 2,5 metri. Pertanto, sulla superficie del pianeta si formano rettangoli di 2x2,5 m, i cui angoli sono piccoli GPZ.

È interessante notare che la posizione della griglia non dipende da l'altezza dell'edificio o il materiale con cui è stato realizzato. I punti di intersezione delle linee sono chiamati nodi di Hartman, hanno un diametro di circa 25 cm e una lunga permanenza in questi punti è altamente indesiderabile. Non è consigliabile posizionare il letto o la scrivania in tali punti. La posizione ideale dei luoghi di lavoro e di riposo in un appartamento è l'area interna del rettangolo, ma non le linee stesse e certamente non i nodi.

Come determinare la posizione delle zone geopatogene in un appartamento?

A volte facciamo riorganizzazioni nell'appartamento, sentendo che un tale cambiamento ci porterà sollievo e gioia. In effetti, un evento del genere ha una funzione importante: spostare il letto, il divano o la scrivania in un altro luogo che potrebbe essere più sicuro per la tua salute in termini geofisici.

Per capire quali aree della tua casa possono essere potenziali GER, puoi ricorrere a semplici osservazioni:

Zone geopatogene: essenza del fenomeno, conseguenze e modalità di eliminazione
  • animali domestici. Se sei un fortunato proprietario di gatti, ricorda che questi piccoli predatori sono molto positivi riguardo ai punti di intersezione delle linee energetiche. Pertanto, i luoghi preferiti dai gatti dovrebbero essere evitati. Lo stesso si può dire della formica.x e api. Ma i cani evitano i luoghi con energia negativa, quindi presta attenzione a quelle parti dell'appartamento che il tuo cane ha identificato come sfavorevoli per se stesso;
  • piante e alberi da interno. Se stiamo parlando di un orto, ricorda che la maggior parte degli alberi cresce molto male nei nodi energetici. E se stai cercando un modo per neutralizzare gli effetti delle zone geopatogene in un appartamento, rivolgiti alle piante d'appartamento per chiedere aiuto. Gerani, asparagi e aralia in buona crescita ti indicheranno le aree problematiche dell'appartamento, ma cactus e begonie appassiranno in punti patogeni;
  • il tuo stesso benessere. Cerca di prestare attenzione a quanto ti senti a tuo agio dormendo o lavorando. Se i disturbi del sonno, il mal di testa, l'aumento del nervosismo e la depressione sono diventati comuni per te, allora forse è il momento di iniziare a riorganizzare.

Per coloro che vogliono determinare con precisione la posizione delle aree pericolose nella propria casa , puoi consigliare metodi di rabdomanzia. Per questo, vengono usati telai o pesi speciali per determinare le zone geopatogene.

Una perlina ambrata, un anello o una cornice per rabdomanzia ti dirà dove si accumula l'energia negativa. Puoi eseguire questa procedura da solo, ma le informazioni più accurate possono essere fornite da uno specialista.